for not italian people

If you can't read Italian, click here for the English version: fakotofactory.blogspot.com

lunedì 30 luglio 2012

Torre portaia: montaggio e colorazione

Finita la fase delle colate di gesso nello stampo, ho scoperto che le volte (complessivamente sopra il chilogrammo il peso complessivo), sarebbero state più solide se le avessi incollate ai pilastri.
Situazione non drammatica visto che la giocabilità interna è comunque garantita dai quasi 12 centimetri tra la chiave di volta e il piano strada.
Le fotografie sono particolamente complicate, visto che per fare entrare una luce adatta alla macchina fotografica devo usare molteplici lampadine.




Ho dunque cominciato a pavimentare la base che sosterrà l'intera opera e ho parzialmente smontato la volta precedentemente completata.


ecco le volte smontate
ecco un confronto con dei modelli di fanteria Bretonniana (non è un errore di ortografia, chiedetelo alla Gamesworkshop)
 
A questo punto ho colorato, sia le colonne che la volta.
La colorazione è stata condotta con il metodo consolidato che mischia una base acrilica a delle lavature ad olio.

In particolare procedo per strati in questo modo:
fondo nero seguito da un primo passaggio di marrone "testa di moro".
Per rendere il colore dei mattoni ho impiegato del rosso primario stemperato con dell'ocra (viene un arancione desaturato adatto al tipo di materiale). Questo fondo è dato in modo che copra i precedenti.
Comincia una prima fase di lumeggiatura, in cui con un pennello appena bagnato nel colore picchetto a macchie il precedente colore stemperato con del giallo primario, o del rosa carne, o del grigio/azzurro.
Non deve stupire la varietà del colore, le "misture" precedente usate con parsimonia creano una varianza dell'arancione precedente che movimenta bene il quadro d'insieme togliendo l'aspetto di muro "industriale" che invece andrebbe bene in altri contesti storici.
si nota sulla colonna di sx la lavatura ad olio

A questo punto procedo con le lavature ad olio, in particolare uso il Bruno va Dyeck e il Terra Bruciata di Siena. Quest'ultimo è molto adatto a uniformare meglio le macchie precedenti, e lo do senza troppe remore su tutti i mattoni. Il Bruno invece lo do in maniera più mirata è un colore particolarmente scuro ma "semicoprente", e dunque è molto ingluenzato dalla base sottostante. In questo caso lo uso per accentuare molto gli angoli e le possibili tracce di umidità.
mi piace molto la prospettiva centrale delle volte con la successione luce / ombra

Queste lavature ad olio appiattiscono molto il lavoro precedente, ho dunque ripetuto la fase di lumeggiatura, in maniera ancora più mirata, giusto per esaltare le linee degli archi, o per sottolinerare l'usura delle colonne.
Confesso, che ripeto poi ancora le lavature, per accentuare la trimensionalità del pezzo.

Le sezioni di pietra delle colonne, i piccoli capitelli delle stesse, e gli archi tra le volte sono stati colorati di marrone, e schiariti con delle lumeggiature, e hanno seguito lo stesso schema di lavaturre precedenti

La pavimentazione è stata invece immaginata come una sorta di strada in pietra seplicemente abbozzata, con delle comode pietre lavigate per le ruote dei carri. Le pietre sono state colorate con dei marroni fino alla lumeggiatura finale in beige, leggermente tendente al grigio/azzurro per incrementare la sensazione di stacco per le piete ai bordi della sede stradale.

A questo punto è stato il turno dell'inedita tecnica dei pigmenti.
Ho preso dei pigmenti per colori, in particolare un verde oliva, un verde ossido di cromo e un terra naturale.
Ad opera in corso, ho spalmato il verde oliva negli angoli e sulla base delle colonne (effetto poi ridotto da una fase di lumeggiatura), lo stesso è stato fatto sui mattoni delle colonne. Sulla sede stradale ho usato il marrone. Il tutto è stato poi rifinito con lumeggiature a pennello asciutto.
Si sta comodi anche con la lancia sollevata e il destriero in corsa (intanto sui pilasti, specie quello a sx si nota la pigmentazione verde)


Manca 1/4 di volta, e poi posso dedicarmi alla sezione superiore!
Come sempre, aspetto i Vostri commenti/suggerimenti!

3 commenti:

  1. Sta diventando qualcosa di veramente fico!

    RispondiElimina
  2. Leggere e rileggere il tuo blog, vedere questi stupendi tuoi lavori è un vero toccasana per la volontà a proseguire in questo hobby!! Non finirò mai di farti i complimenti. LAvoro eccellente, ottimo! Da Archistar :-)
    ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhè non esageriamo, mi fa però piacere che siano uno stimolo!
      Adesso, vediamo se riesco ad andare avanti un pò con questo lavoro!

      Elimina

Ogni opinione è ben accetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...