for not italian people

If you can't read Italian, click here for the English version: fakotofactory.blogspot.com

mercoledì 9 maggio 2012

Chiesa con Cimitero per il tavolo modulare

Sono, finalmente, passato dal software al modellismo.
Siccome l'idea è partita dal desiderio di montare la Chiesa (Manorhouse workshop), mi è sembrato naturale partire dal pannello che è destinato ad ospitarla  (tra tutti i pannelli è anche il meno flessibile).
ecco come è stata pensata inizialmente


Ovviamente il primo passo è stato quello di tagliare il quadrato di polistirene (spessore 2 cm) che sarà il modulo base.
Ho deciso poi di non creare la base rialzata del cimitero piena, mediante la sovrapposizione di fogli, ma di creare un "box" elevando le pareti verticali e poi tappando il tutto.
Evidentemente è una decisione più laboriosa, soprattutto per chi come me fa uso esclusivamente del taglierino. Avere uno strumento tipo thermocutter semplificherebbe la vita, velocizzerebbe il lavoro, e soprattutto darebbe la certezza di avere splendidi angoli a 90 gradi.

per queste foto ho usato una torre e la casa del Castello, ormai disoccupato senza i pannelli dell'isola dei pirati
Come vedete, manca ancora la scalinata che conduce all'ingresso della chiesa, sicuramente sarà fatta come nel progetto, ovvero tondeggiante. Bisogna alleggerire l'aspetto squadrato che attualmente ha questo insieme (in parte accadrà quando avrò la chiesa montata: il portone sarà a sesto acuto contornato dalle tipiche lavorazioni).

Ho anche appoggiato qualche lapide (ma non penso di aggiungerne altre). I puristi di storia potrebbero contestare quel tipo di lapide, con tanto di "ghiaietto" che è molto vittoriana come immagine. Vero, ma ho deciso di non marcare troppo questo tavolo da un punto di vista storico, mi serve poterlo giocare dal medioevo in avanti. Diciamo che sarà realisticamente un melting pot.


La parte interessante del lavoro è stata l'incisione delle pietre che non solo compariranno in questo pannello, ma che faranno da "legante scenico" anche con gli altri.
L'incisione nel polistirene, devo ammetterlo, e specie per questo da 2 cm che è meno denso di quello da 3 cm, mi da poco feeling. Sicuramente più rapida di altri metodi, ma decisamente meno "precisa".
L'immagine sopra riguarda una parete che sarà completamente nascosta dalle scale, una vera e propria "prova".
Sono passato dunque alle "formelle" di gesso alabastrino.

La tecnica è presto detta: getto in casseri fatti di lego del gesso alabastrino, estraggo delle formelle e le incido con una punta aguzza (magari dopo averle disegnate).
Nella foto precedente il muro che presumibilmente costeggerà la strada (che copre due lati della base).
Attualmente non è ancora completata la fase di incisione, le pietre sono ancora molto regolari e per niente "ruvide", sembrano fatte di marmo e dunque eccessivamente lisce per essere in una piccola chiesetta.
Come vedete ho creato delle nicchie a livello della strada. E' un espediente che alleggerisce visivamente il lungo muro del cimitero, e soprattutto fa immaginare che ci sia qualcosa sotto.
Cosa? Dipende dalla partita, potrebbe essere uno "sfogo" per l'acqua piovana che penetra dalla terra sovrasptante (come ho visto in diverse chiesette di montagna), oppure una terrificante sala sotterranea (ok, siamo al fantasy con il necromante che abita sotto una chiesa... ok è un horror movie di serie B).


Qui sotto invece la "formella" lavorata della strada. Lo stato di avanzamento dell'incisione è leggermente più avanzato. Ho immaginato la pietra arenaria delle strade consolari romane. La forma dei lastroni è ispirata dalle foto che ho visto in giro. L'ho detto che era un minestrone storico? Ecco!

Le formelle una volta definite e piaciute (ovviamente accetto consigli e critiche!), andranno clonate, con qualche accortezza: adesso sono spesse 7-8 millimetri, andrano ridotte a 3 massimo 4 millimetri.

Vi lascio con la foto del retro della Chiesa (insomma, quando sarà chiesa!)


E' uno scorcio che mi piace molto, da quella porta si accederà all'altare, l'altra porta alla cella campanaria o alla chiesa. Insomma, vie discrete e interessanti per coloro che calcheranno questo display.

Spero di aggiornarvi presto anche sulla componente "ludica" del progetto. Ho in mente uno scenario di gioco skirmish, e vorrei che partecipaste anche voi con le vostre avventure nel mondo dei piccoli uomini!

1 commento:

  1. lavoro davvero interessante! attendo il seguito(anche ludico) :D

    RispondiElimina

Ogni opinione è ben accetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...